Giorni 119 e 120 – Alcuni numeri sul viaggio (in attesa di tornare a Torino)

12-13 ottobre 2018, Sansepolcro (km. 0 – tot. 34.848)

Il primo giorno di completo riposo è caratterizzato da una lunga, meritata, dormita. Il compito principale del nostro viaggio è concluso ed è tempo di fare bilanci su tutto quello che è successo in questi quattro mesi di viaggio. Prima di questo è giusto ricordare che la definitiva conclusione dell’avventura sarà il ritorno a Torino che avverrà nei prossimi giorni. Restiamo in attesa di definire la data esatta in cui potremo di nuovo incontrare Sindaca e Presidente del Consiglio Comunale e raccontare personalmente gli esiti del nostro viaggio. In attesa di questo siamo in grado di comunicare alcuni dei numeri del viaggio, almeno fino alla sosta di Sansepolcro. I dati sono relativi a circa l’80% dei rifornimenti analizzati.

34.848 sono i chilometri percorsi nella Torino-Pechino e 5.843 quelli percorsi nel prologo.

40.691 sono i chilometri complessivi di tutta l’avventura.

33.290 sono i chilometri percorsi in dual-fuel (82%).

7.401 sono i chilometri percorsi usando solo il gasolio (18%).

18,50 è il consumo medio sulle lunghe percorrenze in dual fuel.

11,31 è il consumo medio sulle lunghe percorrenze solo gasolio.

Costo di una percorrenza di 1000 km a diesel metano (usando i prezzi italiani come riferimento): (54,05 litri x 1,5 euro) + (18,9 Kg metano x 1,00) = 81.08+18.9= 99.98

Costo di una percorrenza di 1000 km solo a Gasolio (usando i prezzi italiani come riferimento): (88,41 litri x 1,5 euro) = 132.63

Differenza di costi – 32%

Risparmio economico su 40.000 chilometri tenendo conto del prezzo medio del carburante in Italia: 1306 euro.

Stati sovrani attraversati dal viaggio: 26 (in ordine di transito, Italia, Svizzera, Francia, Lussemburgo, Belgio, Spagna, Portogallo, Slovenia, Austria, Germania, Rep.Ceca, Polonia, Lituania, Lettonia, Russia, Corea del Nord, Cina, Mongolia, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan, Estonia, Slovacchia, Ungheria, San Marino). Confini attraversati: 44

Giorno 118 – Ritorno in Toscana

11 ottobre 2018, Rimini-Sansepolcro (km 122 – tot. 34.848)

Sveglia di buon mattino nella casa riminese che ospita l’equipaggio della Torino-Pechino. Dopo una colazione a base di brioche e caffè, una volta salutato il padrone di casa Roberto, la Toyota Hilux prende la strada che la condurrà verso il ventiseiesimo stato sovrano toccato durante il lungo viaggio. Pochi chilometri, ma sufficienti ad annoverare anche la Repubblica di San Marino nel lungo elenco di nazioni euroasiatiche. Dall’antica terra della libertà che ama raccontare che le proprie origini risalgano all’anno 301 dopo Cristo, il viaggio prosegue lungo la Statale 258 Marecchiese che conduce al valico appenino di Viamaggio e quindi verso la Valtiberina toscana. Penultima tappa è Pieve Santo Stefano, dove a sorpresa ci presentiamo dal “Mea” per un taglio di capelli. Come ogni barbiere che si rispetti, anche il Mea riesce a metterti a tuo agio raccontandoti e facendosi raccontare tutte le novità degli ultimi quattro mesi. Ultimi quindici chilometri, evitando accuratamente la E45, ed eccoci fotografare il nuovo cartello di ingresso di Sansepolcro. Bruno e Guido sono finalmente rientrati nella cittadina di origine e un lungo programma di eventi li aspetta durante l’intera giornata. Pranzo in famiglia e lavoro di preparazione delle tante fotografie che serviranno nella serata di questa sera. Alle 17.00 siamo alla nuova stazione di rifornimento Piccini lungo Via Senese Aretina. Qui facciamo rifornimento di metano e un primo racconto di viaggio con la stampa locale. Un’ora dopo è la volta dell’arrivo presso il Palazzo Comunale, accolti dal Sindaco della città Mauro Cornioli. Un aperitivo all’Happy Bar di Piazza Berta e poi una pizza con Alessio Metozzi, presentatore della lunga serata che ci aspetta a raccontare l’esito del viaggio: oltre a Bruno e Guido, sono relatori anche altri reduci dell’avventura come Andrea Gnaldi, Alessandra Cenci e Giulia Messina. Presente un pubblico molto interessato al racconto e che ha seguito per quasi tre ore tutte le avventure, corredate da fotografie, che la Toyota Hilux alimentata a diesel e metano ha vissuto in circa 35.000 chilometri (oltre 40.000 se consideriamo il prologo verso Lisbona). Con una passeggiata notturna nel centro cittadino di Sansepolcro, si chiude questa parte di viaggio in attesa della “chiamata” a Torino per la conclusione del progetto.

Equipaggio del giorno: Guido Guerrini, Bruno Cinghiale

A Sansepolcro la mostra personale dell’artista belgradese Jovanka Stanojević

L’esposizione, organizzata dall’Associazione “Torino-Pechino” e patrocinata dall’Ambasciata di Serbia in Italia, sarà inaugurata a Palazzo Pretorio venerdì 5 settembre alle ore 17,30.

Si svolgerà dal 5 al 14 settembre presso la sala espositiva di Palazzo Pretorio a Sansepolcro la mostra della pittrice serba Jovanka Stanojević, tra i più noti e apprezzati artisti della scena contemporanea.

La giovane belgradese, docente presso la Facoltà di Art e Design dell’Università Megatrend della città balcanica, vanta un lungo curriculum di mostre personali e collettive tenutesi – oltre che in Serbia – nel Regno Unito, in Svizzera, Spagna, Grecia, Germania, Austria, Ungheria, Italia e altri Paesi. Tra i vari premi pittorici ricevuti, si segnalano il Premio del Pubblico 2013 alla principale kermesse dell’Europa Settentrionale, la tedesca Nord Art, ed il Gran Prix Milena della prestigiosa Fondazione intitolata a Milena Pavlović-Barili.

L’opera di Jovanka Stanojević si iscrive nell’ambito di un realismo che vede la contemporaneità come un’epoca in cui è necessario un ritorno a ciò che è vero e concreto, e tuttavia al tempo stesso sociale ed esistenziale: un realismo in cui “tutto è reale e niente reale”, come ha osservato l’esperta d’arte Gordana Biba Marković, e che non può essere ricondotto a semplice riproduzione, nella consapevolezza che un dipinto è sempre un’interpretazione del mondo determinata da convenzioni, dall’ideologia e dallo spirito del tempo. Nei dipinti della pittrice di Belgrado si riscontra un profondo interesse artistico rivolto agli aspetti meno glorificati della vita quotidiana, interesse che si concretizza attraverso soggetti la cui grandezza non è correlata allo status sociale o alla bellezza fisica.

L’inaugurazione dell’esposizione si terrà venerdì 5 settembre alle ore 17,30 alla presenza dell’artista. Durante i dieci giorni di apertura della mostra è prevista la visita dell’Ambasciatore della Repubblica Serba, che ha patrocinato l’appuntamento insieme al Comune di Sansepolcro. L’evento, reso possibile dall’indispensabile supporto di numerosi sponsor locali, è stato organizzato dall’Associazione “Torino-Pechino” di Sansepolcro, e si inserisce nel solco del lungo e ricco percorso di amicizia e di scambi culturali tra l’Associazione stessa e i Paesi dell’ex Jugoslavia, e tra questi e la città biturgense.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 10,30 alle 13, dalle 16,30 alle 20 e dalle 21,30 alle 23,00.

VIDEO: Da Sansepolcro a Volgograd, un’avventura in dual fuel

È online una breve clip che ripercorre il viaggio compiuto dai membri dell’Associazione Torino-Pechino nel dicembre 2013 da Sansepolcro a Volgograd a bordo di un Iveco Daily dual fuel diesel-metano. Nelle immagini la lunga traversata dell’Europa orientale e l’incontro con i volontari dell’Associazione Giovanni XXIII in Russia.