Giorno 26 – Ritorno a Krasnyj Jar

11 luglio 2018, Novosibirsk-Krasnyj Jar (370 km) – Tot. 8.512 km Con la sveglia mattutina apprendiamo che la prima finalista del Campionato del mondo di calcio è la Francia, che nella nostra notte siberiana ha sconfitto il Belgio 1-0. Preso atto della cosa facciamo colazione al Vilka & Loshka, catena di ristorazione che non abbiamo…

Giorno 25 – Il mare in Siberia

10 luglio 2018, Barabinsk-Novosibirsk (km 366) – Totale 8.142 Lasciamo Barabinsk e le sue simpatiche zanzare per tornare a procedere lungo la ex M-51 che conduce verso Novosibirsk. Il paesaggio che ci circonda alterna paesaggi aridi ad altri verdissimi in questa stagione. Scopriamo, leggendo informazioni sulla regione che attraversiamo, che questa zona prende il nome…

Giorno 24 – Nel paese delle zanzare

9 luglio 2018, Omsk-Barabinsk (km 350) – Tot. 7776 Più lunga del solito la nostra dormita nell’appartamento privato di Via del Percorso Rosso alla periferia di Omsk. Riconsegnate le chiavi alla padrona di casa e caricato il bagaglio nell’Hilux ci spostiamo nel centro della città per fare qualche ora di sano turismo e la colazione,…

Giorno 22 – A metà strada tra i due oceani

7 luglio 2018, Ekaterinburg-Tjumen’ (km 380) – Tot 6.786 Dopo la riposante notte nella casetta di via Shartashkaya, ci dedichiamo ad una più che piacevole colazione nei pressi della nostra dimora. Nella stessa piazza c’è un interessante memoriale della guerra in Afghanistan che visitammo anche nel 2008. Di solito i monumenti che ricordano le guerre…

Giorno 21 – Siamo in Asia!

6 luglio 2018, Kungur-Ekaterinburg (316 km) – Tot. 6.406 Dopo un’ottima dormita nelle confortevoli e pulite stanze dell’Hotel Iren, procediamo con la colazione e i saluti alla cordialissima receptionist Olga che ha provveduto anche a registrare il nostro visto nella città di Kungur. I primi chilometri della giornata sono caratterizzati da qualche modesto rovescio d’acqua…

Giorno 17 – Cambio di equipaggio

2 luglio 2018, Kazan (km 15) – Totale km 5.327 Secondo rientro in Patria per un membro della Torino-Pechino. Oggi con un comodo doppio volo Aeroflot Sergio torna in Italia per il suo programmato abbandono della spedizione. Diciassette giorni di viaggio sono bastati per farsi una concreta idea di come questa parte di mondo sia…